“Il Mio Consiglio é…”
Questa citazione è presa da un vecchio brano della Spaghetti Funk
(se non sai chi sono torna a studiare)
per indicare appunto i nostri consigli all’ascolto.

Due i parametri di valutazione: contenuti e sound, con un punteggio dei parametri che va da 1 a 5 👻 “fantasmini”.

RIOT – IZI

Riot” il nuovo disco di Izi:
Queste prime settimane di Novembre sono state caratterizzate dall’esplosione di grinta e stile del rapper genovese.

Va ascoltato col volume a 100, in qualsiasi momento della giornata.
Riot spazia tra stili diversi, dando molto spazio ai featuring.
Gli addetti ai lavori non vedono tutto ciò di buon occhio perchè ritengono che questa necessità di portare tanti featuring sia solo un modo per esprimere insicurezza nell’essere in grado di concepire e produrre un album da soli.
Chi dice questo non c’entra nulla col mondo Hip-Hop, ma è solo l’ennesimo opinionsta del Rap e dell’ Hip-Hop, in quanto tematiche di attualità. Da sempre i featuring sono un valore aggiunto agli album: creano aggregazione, rappresentanza (NAS Rules) e “muovono” la scena.

Contenuto 👻👻👻👻👻 (5)

Come in tutti i dischi di Izi troviamo molta dell’esperienza personale dell’artista. Non mancano i confronti con la sua vera vita, i problemi giornalieri come la malattia e la famiglia (tema ricorrente per Izi).
Gli artisti che hanno collaborato hanno mantenuto la linea tematica improntata da Izi.
Featuring di livello altissimo: Guè Pequeno, Fabri Fibra e IDK tra gli altri.

Sound : 👻👻👻👻 (4)

Attenzione, non parliamo dei beats.
Il Sound è quella sensazione inconscia che provoca stati d’animo e sensazioni nell’ascoltatore, anche la scelta dei mix vocali e degli strumenti utilizzati influiscono nella creazione del sound. Album dalle sonorità particolarmente aggressive, che varia parecchio nelle produzioni: si passa da beat tipicamente Trap, a sonorità più latine, fino alla Dance ed alla musica House.
Per questo l’immaginario di rivolta collettiva è per noi completamente percepibile al primo ascolto.
Forse qualche brano “bridge” al centro dell’album sarebbe stato utile per rilassare e ricaricare il colpo, ma va bene così.

Totale 👻👻👻👻👻👻👻👻👻 (9)

“Riot significa rivolta, sommossa e Izi, citando Martin Luther King, scrive
Una rivolta è in fondo il linguaggio di chi non viene ascoltato“.
Questo è il concept del nuovo disco di Izi, che però precisa “il titolo nonché parola chiave del disco non vuole assolutamente incitare alla violenza ma a una rivolta spirituale, un invito ad usare il cervello e i poteri che abbiamo, a migliorare ed evolvere la nostra comunicazione, oltre che il nostro essere.
Percepisco un bisogno estremo di risposte, Riot è un urlo di strazio che proviene da anime ancestrali, da chi cerca di comunicare da un’eternità, l’ultima spinta prima di farsi muto per sempre.

MATRIX – IZI (RIOT)
FLOP – IZI (RIOT)