Greenta Music & La Stanza Dei Fantasmi
presentano                            
il nuovo Singolo di
Smeco Da Rua

prodotto da Monky B

Fragile



Fragile,
di
Smeco Da Rua
in collaborazione con Monky B,
è una nuova visione artistica degli autori,

sperimentando nuovi stili.
______________________

Amici e collaboratori ormai da anni, Smeco Da Rua e Monky B,
hanno composto questo brano
ispirandosi alle produzioni melodiche della nuova scena Urban Italiana,
rimanendo fedeli alle loro contaminazioni Black. 
La produzione di Monky B, caratterizzata da suoni acustici come chitarre e arpe, immette l’ascoltatore nel mood ispiratore, cosicchè le figure retoriche utilizzate da Smeco Da Rua siano perfettamente rappresentate.
Il brano è stato lavorato in collaborazione con Lo Spettro che ha curato la registrazione e Master nella Stanza dei Fantasmi a Milano
Il 27 novembre sarà disponibile su Spotify / Apple Music / Amazon Music / YouTube e tutti i distributori Digitali

_______________________


Smeco Da Rua

Ettore Posca (in arte Smeco Da Rua) classe ‘91.
Inizia a scrivere all’età di 12 anni, avvicinandosi alla cultura Hip/Hop attraverso l’ascolto dei grandi classici,
con l’obiettivo di trasformare le “prime poesie” in canzoni.
Ricerca, Scoperta e Comprensione,
di quella cultura e di quel genere
sono state parte integrante del percorso di crescita.

A 18 anni i primi “successi” come “Metafora”.
Nel 2014 pubblica il MixTapeLa Voce dei Muti“.
Nel 2015  “Paranoia MixTape”.
La ricerca di nuovi stimoli
porta al singolo, molto apprezzato su YouTube,
Vittima“,
parte del progetto “Greenta Music”,
su base di Watchowski, e lavoro in studio de Lo Spettro,
presso “La Stanza Dei Fantasmi“.

Nel 2018 si trasferisce a Milano,
dove registra diverse tracce presso
il Caveau Studiosdi Jack The Smoker,
sempre su beat di Watchowski.

Nel 2020, durante il LockDown, pensa, scrive e registra, 
insieme al suo socio di sempre Lo Spettro,
Al Piano di Sotto Mixtape
insieme a Lo Spettro DJ,
al piano di sotto de “La Stanza Dei Fantasmi“.

Ad Ottobre 2020 pubblica il video ufficiale di “Vintage” su YouTube,
regia di AnywayAgency
insieme a Lo Spettro DJ
disponibile su tutte le piattaforme digitali. 

Monky B

Alberto Mauro in arte Monky B.
Nato a Catanzaro classe ’91.
Cresciuto nella periferia della città inizia a comporre le prime basi per gli amici e a caricarle su YouTube come “Dancing Marijuana” insieme a Smeco Da Rua.
Si trasferisce a Roma dove conobbe altri beatmaker e fondono un gruppo dal nome “Ram Jam Production”,
collaborando con artisti come Brusco e Attila.
Successivamente il gruppo si sciolse,
ma l’amicizia con gli altri produttori non finì e iniziarono a comporre brani
per “Connor las Americas“, artista di Anzio.
Notevole riscontro su YouTube e sui digital store,
con i pezzi “Alaska”- “Pretty Boy” – “Inverno ad Agosto” – “ONDV”.
Notati dal produttore Michele Canova,
che firma un contratto con il cantante
ed inizia a collaborare con i produttori.
Pubblicano “Eivissa” e “Diamanti” per Universal Music.

Dopo una campagna promozionale di proporzioni “Colossal,
con un docufilm esclusivo Amazon Prime,
una collaborazione speciale con la catena di fast food KFC,
una piazza intitolata a Gionata Boschetti,
finalmente l’uscita di “Famoso”,
il nuovo album di Sfera Ebbasta.

“Famoso – Sfera Ebbasta”

Sedici milioni di streaming nel giorno di uscita.
Rilasciato il 20 novembre, per Island Records,
è il disco italiano più ascoltato di sempre su Spotify nel giorno di uscita:
oltre 16 milioni gli stream complessivi
e l’album ha conquistato con i suoi 13 brani le prime 13 posizioni della Top 50 Italia e tra le prime e nella global top 200.
Sin dal primo ascolto, un elemento in particolare sovrasta e domina la struttura dell’album:
un mix di generi e stili, in cui la parte sonora letteralmente eclissa la parte testuale, quasi ormai ininfluente nell’approccio all’ascolto di questo album.
I testi sono al puro servizio del ritmo, non graffiano,
non dicono nulla di nuovo e di significativo, tranne qualche frase a effetto.
Inutile cercare profondità a tutti i costi in questo genere di musica,
la parte fondamentale per questo genere e i suoi sostenitori è l’immaginario che crea.
Infatti Sfera non ha mai nascosto il suo obiettivo di diventare un artista di fama internazionale
ed il modo migliore per farlo è dando alla musica un carattere totalmente internazionale.

È un album completo, c’è musica per quasi tutti i gusti.
Ha sicuramente una importante impronta Trap, in stile americano,
mischiando le sonorità pop con le batterie tipiche della Trap,
grazie anche alla partecipazione di colossi “Made in USA”,
come Future, Offset e il giovane Lil Mosey.
È anche Reggaeton con J Balvin, uno dei maggiori esponenti del reggaeton al mondo e non poteva che venire fuori una hit.
Rap: perché nell’ultima traccia dell’album, “$€ Freestyle”,
Sfera rappa davvero, sicuramente non è il migliore a livello tecnico,
ma comunque cerca di dare una sua appartenenza al genere;
ci sono anche i due sovrani del Rap italiano Marracash & Guè Pequeno,
che danno sempre un ottimo contributo di tecnica e livello altissimo,
mantenendo il loro “Status“.
Famoso” è anche un album Dance,
perché Steve Aoki ha regalato a Sfera Ebbasta una base
sulla quale è impossibile tenere i piedi fermi.
E infine è molto Pop,
è un album di 13 tracce, e se non sono 13 hit da classifica, ci va poco lontano.

Time Square – New York

Il lavoro di produzione di questo album è il meglio in circolazione,
ogni base suona alla perfezione.
Le linee melodiche delle voci di ogni canzone si legano perfettamente ai beat, entrando in testa con allegria, ed il brano “Hollywood“, prodotto da Diplo, è fantastico. Ricorda molto l’immaginario da scuola superiore americana dei primi anni 2000.
Ma nonostante i nomi altisonanti presenti nella tracklist,
Sfera Ebbasta rimane assolutamente il protagonista dell’album.

https://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2020/11/21/sfera-ebbasta-famoso-album-italiano-piu-ascoltato-di-sempre_fecf462f-393c-41f0-a411-fc1c8c591e55.html

“Il Mio Consiglio é…”
Questa citazione è presa da un vecchio brano della Spaghetti Funk
(se non sai chi sono torna a studiare)
per indicare appunto i nostri consigli all’ascolto.

Due i parametri di valutazione: contenuti e sound, con un punteggio dei parametri che va da 1 a 5 👻 “fantasmini”.

RIOT – IZI

Riot” il nuovo disco di Izi:
Queste prime settimane di Novembre sono state caratterizzate dall’esplosione di grinta e stile del rapper genovese.

Va ascoltato col volume a 100, in qualsiasi momento della giornata.
Riot spazia tra stili diversi, dando molto spazio ai featuring.
Gli addetti ai lavori non vedono tutto ciò di buon occhio perchè ritengono che questa necessità di portare tanti featuring sia solo un modo per esprimere insicurezza nell’essere in grado di concepire e produrre un album da soli.
Chi dice questo non c’entra nulla col mondo Hip-Hop, ma è solo l’ennesimo opinionsta del Rap e dell’ Hip-Hop, in quanto tematiche di attualità. Da sempre i featuring sono un valore aggiunto agli album: creano aggregazione, rappresentanza (NAS Rules) e “muovono” la scena.

Contenuto 👻👻👻👻👻 (5)

Come in tutti i dischi di Izi troviamo molta dell’esperienza personale dell’artista. Non mancano i confronti con la sua vera vita, i problemi giornalieri come la malattia e la famiglia (tema ricorrente per Izi).
Gli artisti che hanno collaborato hanno mantenuto la linea tematica improntata da Izi.
Featuring di livello altissimo: Guè Pequeno, Fabri Fibra e IDK tra gli altri.

Sound : 👻👻👻👻 (4)

Attenzione, non parliamo dei beats.
Il Sound è quella sensazione inconscia che provoca stati d’animo e sensazioni nell’ascoltatore, anche la scelta dei mix vocali e degli strumenti utilizzati influiscono nella creazione del sound. Album dalle sonorità particolarmente aggressive, che varia parecchio nelle produzioni: si passa da beat tipicamente Trap, a sonorità più latine, fino alla Dance ed alla musica House.
Per questo l’immaginario di rivolta collettiva è per noi completamente percepibile al primo ascolto.
Forse qualche brano “bridge” al centro dell’album sarebbe stato utile per rilassare e ricaricare il colpo, ma va bene così.

Totale 👻👻👻👻👻👻👻👻👻 (9)

“Riot significa rivolta, sommossa e Izi, citando Martin Luther King, scrive
Una rivolta è in fondo il linguaggio di chi non viene ascoltato“.
Questo è il concept del nuovo disco di Izi, che però precisa “il titolo nonché parola chiave del disco non vuole assolutamente incitare alla violenza ma a una rivolta spirituale, un invito ad usare il cervello e i poteri che abbiamo, a migliorare ed evolvere la nostra comunicazione, oltre che il nostro essere.
Percepisco un bisogno estremo di risposte, Riot è un urlo di strazio che proviene da anime ancestrali, da chi cerca di comunicare da un’eternità, l’ultima spinta prima di farsi muto per sempre.

MATRIX – IZI (RIOT)
FLOP – IZI (RIOT)

Greenta Music & La Stanza Dei Fantasmi
presentano
il nuovo Singolo di
Smeco Da Rua
prodotto da Monky B.


XanaX,
di Smeco Da Rua
in collaborazione con Monky B,
è un arrangiamento
di un vecchio freestyle di Smeco
Xanax Freestyle.”
______________________

Amici, collaborano ormai da anni, Smeco Da Rua e Monky B, hanno riarrangiato un freestyle di Smeco, pubblicato su Soundcloud “Xanax Freestyle.

La produzione di Monky B sposa perfettamente l’intenzione e le atmosfere che Smeco Da Rua vuole evocare nel suo testo.
Non mancano le skills metriche del rapper e magie ritmiche del beatmaker.

Il brano è stato lavorato in collaborazione con Lo Spettro che ha curato la registrazione, pre-mix e Master nella Stanza dei Fantasmi a Milano
Il 13 novembre sarà disponibile su Spotify / Apple Music / Amazon Music / YouTube e tutti i distributori Digitali.

_______________________

Ettore Posca (in arte Smeco Da Ruaclasse ‘91.
Inizia a scrivere all’età di 12 anni, avvicinandosi alla cultura Hip/Hop attraverso l’ascolto dei grandi classici,
con l’obiettivo di trasformare le “prime poesie” in canzoni.
RicercaScoperta e Comprensione,
di quella cultura e di quel genere
sono state parte integrante del percorso di crescita.
18 anni i primi “successi” come “Metafora”.
Nel 2014 pubblica il MixTape “La Voce dei Muti“.
Nel 2015  “Paranoia MixTape”.
La ricerca di nuovi stimoli
porta al singolo, molto apprezzato su YouTube,
Vittima“,
parte del progetto “Greenta Music”,
su base di Watchowski, e lavoro in studio de Lo Spettro,
presso “La Stanza Dei Fantasmi“.

Alberto Mauro in arte Monky B.
Nato a Catanzaro classe ’91.
Cresciuto nella periferia della città inizia a comporre le prime basi per gli amici e a caricarle su YouTube come “Dancing Marijuana” insieme a Smeco Da Rua.
Si trasferisce a Roma dove conobbe altri beatmaker e fondono un gruppo dal nome “Ram Jam Production”,
collaborando con artisti come Brusco e Attila.
Successivamente il gruppo si sciolse,
ma l’amicizia con gli altri produttori non finì e iniziarono a comporre brani
per “Connor las Americas“, artista di Anzio.
Notevole riscontro su YouTube e sui digital store,
con i pezzi “Alaska”- “Pretty Boy” – “Inverno ad Agosto” – “ONDV”.
Notati dal produttore Michele Canova,
che firma un contratto con il cantante
ed inizia a collaborare con i produttori.
Pubblicano “Eivissa” e “Diamanti” per Universal Music.

La Stanza Dei Fantasmi
presenta
in anteprima
il nuovo EP di Junior (ITA)  

“Kunky”


Kunky,
di
Junior (ITA)
in collaborazione con Lo Spettro:

Original Mix & 
RMX di Sisio Gagliardi

______________________

Da campionamenti e composizioni “Funk”,
selezionati ed editati da Lo Spettro,
Junior é riuscito a riarrangiarli in chiave Tech,
sorprendendo l’ascoltatore con il suo mood.
Il RMX di Sisio completa questo EP
e conferma i due fratelli tra migliori produttori emergenti del sud Italia.
Il 6 novembre sarà disponibile su
Spotify / Apple Music / Amazon Music / YouTube
e tutti i Distributori Digitali

_______________________
Junior (ITA) 

Giulio Gagliardi,
in arte Junior è un DJ/Producer,
nato nel 1993 a Cosenza.

Fin da piccolo appassionato di musica elettronica, forma la sua club culture seguendo la scena napoletana decidendo di avvicinarsi alla consolle all’età di 16 anni.
Appena maggiorenne si trasferisce a Bologna,
dove per 5 anni ha la possibilità di vivere i Club del nord Italia.

Il suo sound è contaminato da diversi viaggi all’estero:
Olanda e Inghilterra incidono molto nelle sue scelte musicali.
Particolare affinità con i Sound Pugliesi, che frequenta assiduamente.

I DJ Set da lui proposti spaziano tra diversi generi:
Funky, Techno, Deep.
Devoto però solo alla musica Tech House.

Propone sonorità caratterizzate dalla presenza di bassi “appuntiti” e lunghi stacchetti.

Nel 2020 esce il suo primo EPBel Air“,
con il RMX di suo fratello Sisio Gagliardi;
nello stesso anno distribuito da Colombiana “Interplanetare Lab” con il disco “Kitass“.

Ha affiancato in consolle:
Neverdogs, Genny Effe, Gianfranco Troccoli, Francesco Dinoia.

Fa parte di una delle realtà più solide del momento in zona cosentina:
LINE.

Sisio Gagliardi

Francesco Gagliardi,
in arte Sisio Gagliardi,
nasce a Cosenza nel 1988.

Coltiva fin da piccolo la passione per la musica e a 13 anni muove i primi passi nel mondo del disk jokeying,
mixando dischi Funky anni 70/80 con una rudimentale consolle che il padre possedeva nel suo disco-pub.
Si avvicina ben presto al mondo dei clubbers e della musica elettronica,
suonando Tech-House e Techno.
A 18 anni è protagonista come DJ Resident in numerosi party cittadini.

Negli anni successivi collabora con vari club della costa tirrenica Calabrese
e si esibisce in varie location tra Roma e Bologna,
dove attualmente vive.
Nel frattempo intraprende la strada della produzione musicale,
con diverse release fino al 2020.

Amante delle sonorità FunkyOld School“,
spazia dalla Tech-House più allegra alla Techno più cupa,
mantenendo sempre presente un atmosfera ”da viaggio”.
I suoi DJ Set risultano un’esperienza unica nel loro genere.

Lo Spettro DJ

Inizia a scoprire la passione da DJ all’età di 13 anni,
cresciuto tra giradischi “a cinghia” e “Vinili” Disco/Funk anni ‘80 del padre.
Dai 17 anni nei locali e nei centri sociali della sua Città, Cosenza,
diventa pian piano il punto di riferimento della nuova scena Hip-Hop,
a Cosenza ed in Calabria, con la crewScratch Your Mind”.
Nel 2014 fonda un’etichetta discografica indipendente
La Stanza Dei Fantasmi”,
con uno studio di registrazione che ha ospitato
il gotha della musica calabrese.